Pages

giovedì 21 dicembre 2017

Il telegiornale della reteCyberangels: una rete contro il bullismo

Giornata conclusiva per il progetto regionale “Cyberangels: una rete contro il bullismo”, progetto avviato lo scorso anno che ha visto il nostro Istituto unico rappresentante della provincia di Ragusa.
Ben sessantasette studenti di tutti i sei indirizzi, guidati dal docente tutor Salvatore Modica e dalla psicologa Vania Blanco hanno partecipato a Palermo all’incontro finale dei rappresentanti di tutti gli istituti siciliani impegnati nel progetto finalizzato alla sensibilizzazione e alla formazione di studenti, genitori e docenti contro ogni forma di bullismo e cyberbullismo. Nell’occasione, alla presenza di esponenti dell’Ufficio scolastico regionale, sono stati presentati da ogni scuola i lavori e i cortometraggi prodotti per  sostenere nel proprio territorio la campagna di lotta al cyberbullismo. Il nostro istituto si è distinto per aver realizzato una sorta di telegiornale che, nelle fasi di ideazione e produzione, ha innescato un clima di straordinaria armonia e di forte entusiasmo nei docenti e negli alunni di tutti gli indirizzi. In questo particolare telegiornale sono stati inserite le riprese ispirate ad una storia vera di bullismo al femminile, ultimamente molto diffuso, delle interviste e una foto-storia. La storia di bullismo al femminile è stata girata nei locali della scuola e si caratterizza perché felicemente risolta tra i banchi scolastici grazie all’impegno dei cyberangels, le interviste doppie sono state costruite per far riflettere docenti, genitori, studenti sul corretto approccio al problema e, infine, la foto-storia è stata finalizzata a ripercorrere il fenomeno del bullismo dal secondo dopoguerra ad oggi. Il Dirigente scolastico Maurizio Franzò si è complimentato con tutto il gruppo di progetto per l’impegno appassionato e l’originalità mostrati non solo nella realizzazione del telegiornale, ma anche nella riuscita complessiva del progetto che si è rivelato molto efficace per sconfiggere un fenomeno tanto insidioso e pericoloso quanto spesso non oggetto della dovuta attenzione. Buona Visione!
La Redazione