Pages

venerdì 7 aprile 2017

Intervista ad Alessandro Ruffino ambasciatore eTwinning

Oggi siamo andate a trovare il professore Alessandro Ruffino che insegna all’Istituto di Istruzione Superiore Paolo Calleri di Pachino (SR) ed è ambasciatore eTwinning per la Sicilia nonchè referente per la provincia di Ragusa. Gli abbiamo rivolto alcune domande.
Da quanto tempo lavora con eTwinning e come si fa a diventare ambasciatori?
Mi sono iscritto nel 2011 e nel 2014 ho partecipato ad un corso con metodologia flipped classroom tenuto dagli ambasciatori siciliani. Grazie a questo corso ho toccato con mano le grandi potenzialità di questa piattaforma. Ambasciatore lo si diventa partecipando a un bando dell’Indire e io sono stato selezionato arrivando 2°. Il mio ruolo consiste nel supportare l’attività dell’ Unità Nazionale, per attività di formazione, promozione e orientamento ai nuovi iscritti.
Cosa rappresenta per lei eTwinning e come ha inciso nel suo modo di fare Scuola?
eTwinning è una community dove possono accedere solo docenti. Gli studenti possono accedere solo quando un docente attiva un progetto. I ragazzi hanno a disposizione un ambiente di apprendimento sicuro chiamato "Twinspace"dove possono esercitarsi con l’uso delle nuove tecnologie. L’insegnamento-apprendimento diventa più stimolante perché si ha uno scambio di buone pratiche, "best practice", come dicono gli inglesi. Si conoscono altre culture, altri metodi di insegnamento, si consolida la conoscenza della lingua straniera e si fanno nuove amicizie.
Ha in corso progetti e qual è quello che lo ha coinvolto maggiormente?
Ho in corso ben sette progetti attivi. Quelli che mi hanno maggiormente coinvolto sono sono due, di cui io sono il fondatore “Do you know my town” e “Let’s visit a Country” che è alla sua 2° edizione ed ha ricevuto l’E.Q.L. (European Quality Label). Alla 2° edizione si sono aggiunti altri paesi: Ucraina, Georgia, Romania, Grecia. Adesso ho in mente un Erasmus Plus con Romania, Grecia e Portogallo, sperando nell’approvazione e nel finanziamento. In questo modo potremo uscire concretamente dal Twinspace e conoscerci personalmente.
Al professore Ruffino, che ringraziamo per la disponibilità, auguriamo tante altre gratificazioni  per i suoi progetti futuri e un buon lavoro come Ambasciatore eTwinning.
Rita Rizza  e Roberta Lupo 4°A Odonto