Pages

venerdì 7 aprile 2017

Io e il foglio bianco Sulle tracce del Senso

La prof. di Lettere mi invita a sviluppare la traccia Io e il foglio bianco… Ci penso un attimo ed eccomi.
Il foglio bianco è la vita. Sopra vorrei imprimere i valori più importanti che forse ultimamente sono stati messi da parte. In giro o in televisione tutti vediamo quanto le persone siano egoiste. Quasi tutti pensano al proprio interesse, pronti a puntare il dito contro. Sono poche le persone che prima di fare un qualcosa si mettono nei panni della persona che hanno davanti. Ecco perché  io prima di giudicare ci penso mille volte. Non mi piace la società in cui vivo e quindi cerco sempre di differenziarmi il più possibile.
Tempo fa parlando con un signore mi disse che quanto più una persona cresce tanto più diventa egoista. Mi disse che pure con i propri figli si diventa egoisti. Io, sicuro di me, gli dissi che era un folle. Come si può dire una cosa del genere? Ma i propri figli non dovrebbero essere più importanti della vita stessa di un genitore? Come fanno certi uomini ad abbandonare la propria donna con accanto bambini piccoli?
Ecco il messaggio che vorrei che molte persone comprendessero: il valore più importante è l’amore verso la propria famiglia. Io spero comunque che le cose cambino, anche poco, ma è importante che cambino.
Io non sono perfetto, nessuno lo è, ma sarò sempre coerente con i miei pensieri e felice di distinguermi.
Ai miei figli la prima cosa che cercherò di trasmettere sarà quella di amare la vita, perchè quando in giro vedo ragazzi che fumano e che sprecano la vita, mi si rattrista il cuore. La vita è una sola, ma se vissuta bene, una è più che sufficiente. Ai miei figli insegnerò a non fumare, perché io non sono cresciuto con una mentalità dipendente dalla massa, io sono cresciuto libero, libero di scegliere. Perché solo cosi si può scegliere cosa sia giusto o sbagliato per noi. Una delle cose più belle del nostro Paese è che siamo un paese democratico,grazie ai nostri nonni che hanno lottato affinché l’ Italia sia un paese in cui sia concessa a tutti la libertà di parola.
Un’altra cosa che vorrei che i miei figli imparassero da me, è il non mollare mai. Qualsiasi sia l’ostacolo, grande o piccolo, lo si deve superare. Anche il porsi degli obiettivi è una cosa importante. Non esiste obiettivo impossibile da raggiungere. Pensa che ogni volta che non credi nel tuo obiettivo, qualcun altro ne sta realizzando uno uguale.
Andrea Ripa 3°B Odonto